uccellino-sul-ramo-225071.jpg

si infatti uno proprio come lui… Di quelli classici, i soliti quelli che passano quasi inosservati, quelli che però la mattina specialmente quando ci svegliamo un po’ prima , quando la città ancora non si è messa perfettamente in moto “certo io abito un po’ fuori il centro” sentiamo fischiare quel suono che noi umani facciamo per fingere una falsa spensieratezza. Quell’animaletto, tutti lo conosciamo possono sembrare tutti uguali, tempo fa  vi ho raccontato la storia di quello che la mattina mi viene a salutare, oggi ho ripensato a lui, che poi non so se è sempre lo stesso… Fondamentalmente sembrano tutti uguali… Probabilmente ai loro occhi sembriamo noi tutti uguali sicuramente più impacciati di loro. Ma in realtà quanto differenti siamo, come in questo mondo rivestiamo un ruolo più o meno importante, che in fondo l’importanza spesso è soggettiva data o suggerita da valori che possono essere troppo materiali. Quando invece è impagabile quel cantare mattutino che possa dare allegria di un animale così semplice. Io certe mattine o per meglio dire certe notti dopo aver fatto il primo sonno quello dato dalla stanchezza della giornata mi sveglio preso da pensieri più o meno semplici più o meno tristi… Ma fortunatamente dopo un po’ arriva l’alba e il mio uccellino comincia a canticchiare ed io mi faccio trasportare aggrappandomi a quella spensieratezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...