porco cane

amore-cane-800x390.jpg

Porco cane

E allora corro corro veloce verso di lui, è tornato dal lavoro aspetto questo momento tutto il giorno,

eccolo esce dalla macchina mi guarda vorrei saltargli addosso,

no no lui non vuole e allora freno scodinzolo, poggia la sua mano sulla mia testa

finalmente è di nuovo con me. Siamo cresciuti assieme mi teneva in braccio si faceva mordicchiare le scarpe, quanti pomeriggi dopo scuola passati assieme io accanto e lui piegato sui libri con quella faccia un poco annoiata aspettavamo la merenda assieme qualche cosa per me c’era sempre.

Porco cane

adesso lui lavora ha sempre meno tempo per stare con me, questa sua mano sulla testa mi fa sentire sicuro, forte, fedele fedele a lui sempre quando quasi non mi guarda quando urla al telefono quando la mattina va via di fretta senza pensare a me io ci sono ci sono sempre.L’altra sera quando è tornato faceva un odore differente, strano ,però con me era stato affettuoso avevamo giocato quella sera, sorrideva e gli occhi avevano una luce differente che bello quand’è felice… forse per lui essere così è più difficile a me in fondo basta una pallina che rimbalza.

Felice lui felice felice io di essere assieme, felice sempre quando torna anche se ultimamente sta tornando più tardi mi dedica un po’ meno tempo però la mattina quando esce mi sorride e per me è Natale.

Porco cane.

Questa sera non è solo con chi è? Quell’odore non è nuovo è quello che sentivo in lui.

Perché non esce mi guarda, guarda lui sta per aprire lo sportello mi avvicino… Oh no mi richiama cosa ho fatto? Volevo conoscerla, guardarla, odorarla in fondo noi quattro zampe facciamo così. 

Abbaio no no mi richiama ancora lei chiude non volevo spaventarla cio’è salutavo non dovevo? D’accordo torno indietro mi avvicino a lui lo guardo non mi guarda mi prende per il collare mi mette nella cuccia… Abbaio scusa abbaio abbaio entro nella cuccia mi rigiro guardo eccola sta uscendo ancora è un po’ impaurita tra me e lei c’è una rete di metallo e poi c’è il mio padrone io non farei nulla perché ha paura in fondo quello in gabbia sono io… Entrano assieme a casa lei avanti lui mi guarda quasi a rimproverarmi ancora beh oggi non penso che giocheremo ma io non so, non li capisco questi bipedi.

Porco cane.

  Oramai non torna quasi mai da solo, quando lo fa è quasi sempre di fretta, lei tutto sommato comincia anche a piacermi non fa un cattivo odore quasi comincia a sorridermi io però evito di abbaiare.

Adesso fa freddo ogni tanto mi fanno entrare, anche lei mi accarezza, alle volte si ritira prima di lui entra a casa io rimango fuori, ovviamente aspetto lui quando torna ci mettiamo un po’ a giocare, dopo lui entra il tempo che dedica a me è bello come un osso spero duri sempre di più.

Facciamo sempre più passeggiate tutti assieme loro ridono alle volte fanno ridere anche me a modo mio, in mezzo alla confusione non si ride tanto lui stringe lei, forse non è tranquillo ma ci sono sempre io, faccio la guardia è il mio mestiere. Con lei siamo andati in un posto nuovo c’è tantissima acqua che si muove, però non è molto buona da bere e strana, io qui posso correre avanti e indietro molto meglio delle passeggiate per strada. Ogni tanto mi fanno giocare anche con la palla, con lei ci divertiamo ridiamo stiamo diventando amici.

Porco cane

Nelle nostre passeggiate incontriamo sempre più persone, si fermano a parlare io osservo e aspetto seduto, lei ride si diverte a me però piaceva quando eravamo al mare noi sereni sorridenti, invece non siamo più andati in “spiaggia”.

La mattina quando esce mi guarda e mi accarezza un po’ e dopo va via… Io vorrei andare con lui adesso più delle altre volte non so perché istinto ma sento che ha bisogno di me. Quando torna, stiamo ancora assieme alle volte usciamo io e lui, facciamo passeggiate lunghissime anche se molto silenziose. Con lei, invece adesso si interrompono in maniera strana, torniamo velocemente a casa senza parlare odori strani non capisco.

Strano noi a quattro zampe quando stiamo insieme e in silenzio significa che va tutto bene invece il silenzio tra loro mi sembra strano.

E invece quando si abbaia non è mai un bel segnale che si è a quattro o due zampe si finisce sempre per dire o fare qualcosa di sbagliato, di ferire l’altro, ultimamente loro stanno abbaiando un po’ troppo ,con me sono affettuosi ma lo sento che qualcosa non va.

Porco cane

fra silenzi abbai i giorni passano inesorabili, ci avviciniamo nuovamente all’adorata estate lei ultimamente si è vista davvero poco, lui mi dedica poco tempo sembra sempre distratto.  Ieri sera per la prima volta l’ho vista andare via da sola, questa mattina siamo andati in spiaggia io e lui in macchina mi sono seduto accanto a lui non era poi il bellissimo stare dentro il portabagagli.

Mi apre lo sportello, esco, mi do una scrollata e comincio un po’ a correre verso l’acqua… Ma siamo soli, non c’è nessuno lui è seduto in silenzio guarda il mare, quello sguardo distratto lui è perso nei suoi pensieri  io lo sento vado verso di lui mi avvicino gli do un bel bacio sulla guancia allora lui mi guarda prende il mio testone e sorride come non faceva da tanto, siamo di nuovo assieme come quando stavo sopra le sue ginocchia io non salto più come una volta lui ha qualche ferita nel cuore in più. Con lei siamo stati bene ci siamo anche divertiti non la dimenticheremo questo è sicuro, però andremo avanti assieme, quello che troveremo lo annunseremo  insieme e magari ci piacerà,  tanto io per lui ci sarò sempre.

Porco cane se ci sarò

Annunci

Piccola riflessione sui calendari.

url.jpg Ogni anno mi metto a cercare un calendario possibilmente con delle immagini particolari. Quest’anno addirittura mi sono accorto di averne acquistati due in un tempo abbastanza distante da farmi dimenticare per l’appunto di averne gia uno, in realtà oramai non ci sarebbe bisogno del calendario per sapere che giorno sia oppure per scrivere le varie scadenze ed appuntamenti, cioè siamo nell’epoca dei computer che stanno in una tasca. Io penso di acquistare il calendario per avere l’emozione proprio di trovare quell’immagine differente ogni mese… Mi piace sorprendere me stesso.

 

P.s. follia?

Porco cane (prima parte)

amore-cane-800x390.jpg

Porco cane

E allora corro corro veloce verso di lui,

è tornato dal lavoro aspetto questo momento tutto il giorno,

eccolo esce dalla macchina mi guarda vorrei saltargli addosso,

no no lui non vuole e allora freno scodinzolo, poggia la sua mano sulla mia testa

finalmente è di nuovo con me. Siamo cresciuti assieme mi teneva in braccio si faceva mordicchiare le scarpe, quanti pomeriggi dopo scuola passati assieme io accanto e lui piegato sui libri con quella faccia un poco annoiata aspettavamo la merenda assieme qualche cosa per me c’era sempre.

Porco cane

adesso lui lavora ha sempre meno tempo per stare con me, questa sua mano sulla testa mi fa sentire sicuro, forte, fedele fedele a lui sempre quando quasi non mi guarda quando urla al telefono quando la mattina va via di fretta senza pensare a me io ci sono ci sono sempre.

L’altra sera quando è tornato faceva un odore differente, strano ,però con me era stato affettuoso avevamo giocato quella sera, sorrideva e gli occhi avevano una luce differente che bello quand’è felice… forse per lui essere così è più difficile a me in fondo basta una pallina che rimbalza.

Felice lui felice felice io di essere assieme, felice sempre quando torna anche se ultimamente sta tornando più tardi mi dedica un po’ meno tempo però la mattina quando esce mi sorride e per me è Natale.

Porco cane.

Questa sera non è solo con chi è? Quell’odore non è nuovo è quello che sentivo in lui.

Perché non esce mi guarda, guarda lui sta per aprire lo sportello mi avvicino… Oh no mi richiama cosa ho fatto? Volevo conoscerla, guardarla, odorarla in fondo noi quattro zampe facciamo così. 

Abbaio no no mi richiama ancora lei chiude non volevo spaventarla cio’è salutavo non dovevo? D’accordo torno indietro mi avvicino a lui lo guardo non mi guarda mi prende per il collare e mi mette nella cuccia… Abbaio scusa abbaio abbaio entro nella cuccia mi rigiro guardo eccola sta uscendo ancora è un po’ impaurita tra me e lei c’è una rete di metallo e poi c’è il mio padrone io non farei nulla perché ha paura in fondo quello in gabbia sono io… Entrano assieme a casa lei avanti lui mi guarda quasi a rimproverarmi ancora beh oggi non penso che giocheremo ma io non so non li capisco questi bipedi.

Porco cane.

La festa è finita andiamo in pace

C_2_video_400872_videoThumbnail.jpg perdonatemi la battuta…

Ma per me questo periodo è sempre un po’ particolare, no non faccio sentimentalismi di chi si sente triste perché è Natale oppure si sente solo magari  che ne so pensa al futuro in maniera negativa. Per me le feste sono lavoro lavoro ed ancora lavoro, piacevolmente ci mancherebbe come posso lamentarmi di avere un lavoro che peraltro mi piace, però diciamo che mi lascia poco tempo al divertimento o allo stare assieme ai miei amici è quella che io definisco la lunga settimana di venticinque giorni ma finalmente finita e ora comincia una pseudo normalità.

P.s. auguri a tutti

per quello che ci aspetta nel futuro affidiamoci al Pendolino