E’ Bianca

habemus-pizza

Accendo la televisione finalmente abbiamo il nuovo presidente della Repubblica:

il signor Bianca.
No mi sbaglio, bianca è la scheda lasciata da i grandi elettori.

Si  vengono chiamati grandi elettori, che riescono a mettersi d’accordo solamente nel non mettersi d’accordo, tutto sommato è sempre qualcosa. Ma mi chiedo ma quando si va a votare non dovremmo essere liberi di fare la nostra scelta? Non so  perché se prima ne parliamo ne discutiamo e decidiamo non mi sembra esattamente una votazione io la chiamerei decisione, tra l’altro orientata da uno o più leader. Comunque non è mio problema perché non sono un grande elettore. Ma io non sono un elettore? Cioè non ho scelto io chi dovrebbe rappresentarmi? Cioè  sono un elettore di riserva, utile quando serve  ma per il presidente vengo lasciato in panchina. Misteri della casta italiana. Però vi posso assicurare che io una scelta l’avrei fatta giusta o sbagliata come quando  sono andato a votare voi grandi elettori. Non so se ho fatto bene ho fatto male però bianca non lo lasciata.

A proposito dimenticavo: io a votare ci sono andato gratis.

P.s. chissà se almeno per la pizza riescono a prendere una margherita o la prendono sempre bianca?

Annunci

Cara Emma

Palazzo Chigi, riunione del consiglio dei Ministri

Emma Bonino: “Il Quirinale? Non sono handicappata, per far politica non bisogna per forza essere giovani e forti”

cara Emma

fosse così facile sarebbe una semplice discriminazione, quella pratica umana che sta nel giudicare gli altri senza nemmeno conoscerli. Perché quante persone al primo sguardo vengono catalogate in un modo o in un altro senza impegnarsi minimamente nel conoscerli, non dico dal profondo ma almeno ci si potrebbe dare il beneficio di una o due domande, invece siamo facilmente giudicati e ritenuti  abili  o non abili al primo sguardo.

Io sono un handicappato e quindi non abile a fare certe cose , non sono la compagnia giusta per una corsetta sulla spiaggia ma penso che posso essere un ottimo compagno di conversazione, ho fatto un esempio ne potrei fare  molti altri  ma tutto sommato mi piace lasciare il beneficio del dubbio.

Purtroppo tornando a te cara Emma penso che il problema non sia il tuo handicap, penso che il problema ,sia quello che in certi posti si mettono sempre le stesse persone facili da controllare e indirizzare e purtroppo mi accorgo che non conta l’importanza del posto perché comunque si fanno sempre le cose tra di loro.

Quindi io non mi offendo perché possibilmente non mi vogliono e non ci vogliono perché possiamo portare un’aria di cambiamento perché dalle difficoltà si  esce con  fatica ma quando ci si riesce ne viene sempre qualcosa di migliore.

Disumanamente possibile.

memoria-giornata-shoah Questa giornata deve essere sempre ricordata perché in questo mondo degli esseri umani sono stati capaci di tale atrocità. Possibile che un uomo possa guardare il proprio simile e vederlo come queste “persone” hanno visto i loro simili. E ricordiamoci che non si trattava di singoli folli individui ma molti di più. Sicuramente tra questi alcuni hanno cercato di dichiararsi costretti a compiere certe atrocità magari hanno provato a non eseguire certi ordini ma se poi li hanno eseguiti …mi dispiace ma non riesco a giustificare niente di ciò perché io in coscienza di me preferirei togliermi la vita che togliere l’anima a questi innocenti.

Ne verremo a capo?

images Stiamo cercando il nuovo capo di stato. I nomi che girano onestamente non mi entusiasmano trovare una persona che non abbia legami praticamente sembra impossibile anche perché si va a cercare sempre tra i soliti nomi  noti e non sempre noti per valore. Certo questa mia immagine è tanto utopica ed improbabile ma forse ci vorrebbe qualcuno che fondi i suoi valori sull’uomo e non sul denaro. Io con questo non dico che il denaro sia non importante ma fa riflettere come la ricchezza di tutto il mondo è sempre in mano  a meno persone… C’è un’aria di clientelismo e di favori sempre più pesanti e costanti. Un Augh a tutti.

Per questa volta il vostro Nino seduto