DRIIIIIIN

dipendenti-che-lavorano-in-un-call-center Pronto sono qualcuno  e voglio venderti qualcosa di cui non hai assolutamente fatto richiesta. Ebbene sì siamo tutti tormentati da questi tele venditori sempre più insistenti e costanti. Facciamoci due risate analizzandone qualche tipo, tengo a precisare che non sto parlando di quelli addetti a risolvere i problemi  di carattere più o meno amministrativo ma comunque richiesto.

  1.  Il professionista: chiama ad orari preferibilmente di ufficio con aria seria chiede se può presentarci la sua offerta.
  2.  Il mercenario: quello che non solo vuole venderti l’abbonamento più costoso possibile  ma in più  prova anche a farti fare abbonamenti ad altri servizi.
  3.  Il profeta: questo è più particolare perché solitamente tu disponi già del servizio che lui vorrebbe renderti ma cerca nella tua famiglia e nei tuoi amici nuovi seguaci.
  4.  L’inappetente: questo è uno di quelli più fastidiosi riesce a chiamarli sempre alla prima forchettata data alla pasta facendola appiccicare nel piatto nel tempo che riesci a liberartene.
  5.  L’inappetente bis:  questo riesce anche a prenderti mentre  cerchi di fare colazione o merenda.
  6.  L’accusatore: questo spesso di sesso maschile  parte dicendo che spendi inutilmente di più facendotene una colpa come se la causa della rovina dell’Italia sei proprio tu.
  7.  Il dottor tal dei tali:  lui si presenta come il  super direttore galattico e tu povero suddito  che ti ostini a  non cambiare.
  8.  Lo straniero: chiama da un paese in via di sviluppo possibilmente con un testo scritto con il traduttore del computer e alla prima domanda quasi quasi si offende lui.
  9.  Il sarcastico:  prendendoti in giro  fa capire che non sei un vero uomo perché non accetti la sua offerta.
  10.  Il mio preferito: quello che mi chiamerà il giorno del mio compleanno dicendomi che posso andare a ritirare un milione di euro direttamente in banca.

Io ovviamente non voglio offendere nessuno è un lavoro come un altro anzi dignitoso ed sicuramente onesto però non condivido certi metodi, riflettendoci se arrivasse un messaggio con scritto l’offerta  sono sicuro che la valuterei con più interesse.

bisogna essere allo stesso tempo critici e sostenitori di se stessi

questa mattina mi sono svegliato con questa frase questo pensiero, possibilmente è stato detto scritto o cantato da qualche personaggio famoso però per me è molto importante. Certo dipende spesso dal nostro umore se non stiamo bene è difficile sostenere noi stessi però bisogna sempre cercare di razionalizzare e vedere la realtà. Molte volte essere è critici quasi più semplice possibilmente dando la colpa dei nostri insuccessi agli altri o a quello che ci circonda spesso invidiando senza nemmeno riflettere. Siamo noi gli autori del nostro destino certo quello che ci viene dato ci può aiutare o no ma noi dobbiamo sempre comunque cercare di vedere il positivo