Sorpresa

sorpresa questa è l’espressione che facciamo quando veniamo presi di sorpresa!

Almeno solitamente dovrebbe essere così. Però devo ammettere che non è il mio caso, non posso farci niente non mi piacciono le sorprese non mi sorprendono, la sensazione che provo solitamente è una mezza delusione. Non voglio dire che ho aspettative troppo alte infatti non è che mi lamento della sorpresa per quello che è il mio problema è che preferisco niente ad una sorpresa poco gradita. D’accordo sto cominciando ad essere contorto però contorto e il mio pensiero, posso provare a descrivere la mia sensazione ad una sorpresa.

Quando arriva la suddetta sorpresa cominciano a fioccare i pensieri: se ne parlavamo sicuramente facevi qualcosa di migliore, mi hai fatto stare in attesa per questa cosa fanno nel frattempo avremmo potuto fare altro, adesso devo provare a fare una sorpresa io a te e per il mio carattere prima di fartela ci penserò almeno per una settimana cambiando idea più di duecento volte.

tristezza

Adesso  onestamente analizzando le due espressioni  senza leggere le definizioni la prima non mi sembra una faccia da scemo?

Allora fondamentalmente forse il problema è proprio che non voglio sentirmi scemo.